Foto: manifestanti chiedono ad American Vintage di smettere di usare l’angora prodotta con metodi crudeli

 

Foto: manifestanti chiedono ad American Vintage di smettere di usare l’angora prodotta con metodi crudeli

La PETA esorta il marchio a smettere di utilizzare le pellicce strappate da conigli completamente coscienti

 Roma – da Londra a Parigi, a Berlino e Roma, i sostenitori della PETA e dei suoi affiliati hanno tenuto delle manifestazioni fuori dai negozi di American Vintage oggi per chiedere al marchio di prendere una posizione contro i violenti maltrattamenti dei conigli, impegnandosi a non vendere più l’angora.

 

Image shows protest in Rome

 

Una foto dell’azione é disponibile qui.

“Nonostante siano pienamente consapevoli dello sfruttamento dei docili conigli per la loro pelliccia, American Vintage continua a procurarsi l’angora, approfittando della miseria di questi animali”, afferma la Vicepresidente dei Programmi Internazionali della PETA Mimi Bekhechi. “È ora che il marchio ascolti i centinaia di migliaia di consumatori che lo invitano ad abbandonare questo materiale ottenuto in modo crudele.”

Ad oggi, più di 320.000 sostenitori della PETA e delle sue affiliate internazionali hanno contattato l’azienda per chiedere di unirsi agli oltre 400 marchi – tra cui The Kooples, Diane von Furstenberg, Lacoste e Calvin Klein – che hanno smesso di usare l’angora dopo aver visto le rivelazioni della PETA.

La PETA – il cui motto recita in parte che “gli animali non sono nostri da indossare” – sottolinea che nelle fattorie cinesi presumibilmente “etiche” investigate da PETA Stati Uniti, che apparentemente garantiscono il benessere degli animali ad aziende come American Vintage, i conigli spendono le loro vive in gabbie sporche e squallide e non ricevono cure veterinarie adeguate. Possono uscire solo per un processo violento durante il quale urlano per il terrore e l’agonia mentre vengono legati e tenuti saldamente mentre il loro pelo viene strappato con le mani – un processo che a volte lacera la loro pelle delicata. Dopo una breve vita di miseria, vengono uccisi violentemente al macello.

La petizione della PETA che chiede alla società di smettere di vendere angora può essere firmata qui. Per ulteriori informazioni, si prega di visitare PETA.org.uk.

 

#