Joaquin Phoenix é la ‘Persona Dell’Anno’ di PETA per il 2019

 

Per pubblicazione immediata:

5 dicembre 2019

Contatto:

Sascha Camilli +44 (0) 20 7923 6244; [email protected]

JOAQUIN PHOENIX È LA ‘PERSONA DELL’ANNO’ DI PETA PER IL 2019

Il favorito agli Oscar viene celebrato per aver spostato i riflettori sugli animali in difficoltà

Roma – Niente riesce a fermare l’impegno di Joaquin Phoenix per i diritti degli animali – questa è una delle ragioni per cui la star di Joker è stata nominata Persona dell’anno PETA per il 2019. Vegano dall’età di 3 anni, quando ha visto per la prima volta un pesce che veniva catturato e ucciso, Phoenix si unisce a vincitori come Ricky GervaisPamela Anderson, e il defunto Sir Roger Moore.

Solo nell’ultimo anno, Phoenix è apparso sui cartelloni di PETA Stati Uniti “We Are All Animals” in Times Square a New York e in Sunset Boulevard a Los Angeles, si è unito ai legislatori californiani per annunciare le leggi che vietano l’utilizzo di animali selvatici nei circhi itineranti e ha cullato un pollo morto mentre guidava un funerale ad un National Animal Rights Day March. È produttore esecutivo di The Animal People, un documentario che segue attivisti per i diritti degli animali che furono repressi da forti interessi industriali e ha confortato maiali con dell’acqua alla loro ultima fermata prima di arrivare al mattatoio di Los Angeles. “Non voglio causare dolore ad un’altra creatura vivente e empatica,” ha spiegato durante la conferenza stampa di Joker. “Non voglio portare via i loro cuccioli. Non voglio costringerli a stare rinchiusi ed ad essere fatti ingrassare solo per essere uccisi. È assurdo e barbarico.”

“Joaquin Phoenix non perde mai l’occasione per spostare l’attenzione da lui alla causa degli animali e per rappresentare un grande esempio di come si dovrebbe essere vegani,” dice la fondatrice di PETA Ingrid Newkirk. “PETA è orgogliosa di iniziare la stagione delle premiazioni onorando il suo impegno a mostrare a tutti che in quanto a sentire paura, dolore e amore, un essere umano non è diverso da una gallina, da una gallina o da un criceto.”

Phoenix ha narrato il rivoluzionario documentario sui diritti degli animali Earthlings nel 2005 ed ha presentato al regista, Shaun Monson, il primo premio umanitario River Phoenix al Gala del 35simo anniversario di PETA nel 2015. Ha prodotto il documentario pro-vegan What the Health nel 2017 e fu tra i narratori dell’inchiesta sugli allevamenti animali Dominion nel 2018. La sua collaborazione decennale con PETA e i suoi affiliati internazionali include campagne contro la lana (2016), la pelle di cane (2015), le pelli esotiche  (2010), e le industrie della pesca (2013) e dei tacchini (1998) tra le altre.

PETA – il cui motto recita, “Gli animali non ci appartengono per usarli nella sperimentazione, nel cibo, nell’abbigliamento, nell’intrattenimento, o per abusarne in alcun altro modo” – si oppone allo specismo, una visione del mondo basata sulla supremazia dell’essere umano sugli altri esseri senzienti.

Per ulteriori informazioni, visita PETA.org.uk.

#

{LINK_TO_UNSUBSCRIBE}