La Guardia Costiera Italiana Riceve Un Premio Peta Per Aver Effettuato La Respirazione Bocca A Bocca Ad Un Gattino In Procinto Di Annegare

 

Per divulgazione immediata:

11 agosto 2016

Contatto:

Sonul Badiani-Hamment +44 20 7837 6327, est. 213; [email protected]

LA GUARDIA COSTIERA ITALIANA RICEVE UN PREMIO PETA PER AVER EFFETTUATO LA RESPIRAZIONE BOCCA A BOCCA AD UN GATTINO IN PROCINTO DI ANNEGARE

Il video del coraggioso salvataggio di un gattino, ora in una casa amorevole, diventa virale

Marsala, Sicilia – Un Premio ‘Eroe per gli Animali’ è stato inviato dalla PETA alla Guardia Costiera Italiana per l’eroico salvataggio di un gattino che era sul punto di affogare nella provincia di Trapani. Dei bambini hanno allertato l’unità costiera, richiedendone un intervento, per un gattino che era in difficoltà nel mare. Un marinario si è subito buttato in acqua per salvare l’animale che era comprensibilmente terrorizzato – si pensa che il micetto abbia meno di un mese – e ha praticato la respirazione bocca a bocca per molti minuti per salvargli la vita. Il gattino, ribattezzato Charlie, è stato adottato dall’ufficio circondariale marittimo di Marsala ed è attualmente in cura da un veterinario. Il video del salvataggio è diventato virale con oltre 90.000 visioni su Youtube.

“Grazie alla premura e determinazione della Guardia Costiera, un evento che sarebbe potuto finire in tragedia per questo piccolo gattino ha avuto invece un lieto fine”, ha detto Harriet Barclay del Programma Outreach Europa di PETA. “Ci auguriamo che questa azione compassionevole sarà di inspirazione per gli altri per aiutare gli animali in difficoltà.”

PETA ha inviato alla Guardia Costiera italiana un certificato incorniciato e dei tartufi cioccolato vegan.

Per ulteriori informazioni, visita PETA.org.uk.