RICHIESTA PER UN DIVIETO DELLE PELLI ESOTICHE ARRIVA AL CONSIGLIO DI PRADA

 

Per distribuzione immediata:
30 maggio 2017
Contatto:

Sascha Camilli +44 (0) 20 7923 6244; [email protected]

RICHIESTA PER UN DIVIETO DELLE PELLI ESOTICHE ARRIVA AL CONSIGLIO DI PRADA
In quanto azionista, PETA Stati Uniti chiederà al marchio di abbandonare gli accessori di “lusso” fatti di pelle di struzzo e rettili

Milano – Dietro ciascuna borsa di pelle di struzzo, coccodrillo, o alligatore c’è una vita breve di miserie e una morte violenta. Questo è il messaggio che una rappresentante di PETA Stati Uniti porterà all’incontro annuale di Prada mercoledì, chiedendo alla compagnia di interrompere la vendita di borse, cinturini per orologi, scarpe e altri accessori fatti di pelli esotiche.

Quando:         Mercoledì, 31 maggio, ore 12
Dove:              Via Antonio Fogazzaro 28, Milano

“Nessuna creatura vivente sensibile dovrebbe essere confinata in un recinto fetido e fatta a pezzi mentre ancora viva,” dichiara il direttore dei programmi internazionali di PETA Mimi Bekhechi.”PETA  sta chiedendo a Prada di prendere una posizione contro la sofferenza, terminando l’utilizzo di pelli esotiche nelle sue collezioni.”

PETA – il cui motto recita, in parte, che “gli animali non sono nostri per essere indossati” – ha pubblicato un video denuncia delle compagnie di macellazione di struzzi più grandi al mondo che rifornisce Prada, tra gli altri. I filmati rivelano che i giovani uccelli vengono confinati in recinti sporchi e sterili prima di essere ammassati su camion, trasportati ai macelli, per poi ricevere delle scariche elettriche, prima di essere sgozzati. Dopo pochi istanti, le piume vengono strappate dai loro corpi ancora caldi, poi vengono spellati e smembrati.

Le denunce di PETA sull’industria delle pelli di rettile hanno rivelato ulteriori crudeltà. In un allevamento di coccodrilli in Vietnam, decine di migliaia di coccodrilli erano tenuti in piccoli e sporchi recinti di cemento, alcuni più piccoli della lunghezza del loro corpo. In un allevamento in Texas, gli alligatori venivano tenuti in acque fetide in capannoni umidi e bui prima che il loro collo fosse tranciato e che dei bastoni di metallo fossero inseriti nelle loro teste nel tentativo di distruggergli il cervello, spesso mentre erano ancora pienamente coscienti.

Fotografie delle precedenti dimostrazioni di PETA Stati Uniti fuori dai negozi Prada sono disponibili qui e qui.

Per maggiori informazioni, visitate PETA.org.uk.

#