Sandro, Maje e Claudie Pierlot vietano le pelli esotiche

 

Per pubblicazione immediata:

10 aprile 2020

Contatto:
Sascha Camilli +44 (0) 20 7923 6244; [email protected]

SANDRO, MAJE E CLAUDIE PIERLOT VIETANO LE PELLI ESOTICHE

Dopo aver abbandonato la pelliccia, SMCP Group conferma il divieto delle pelli esotiche a PETA Francia

Roma – PETA festeggia un altro impegno a favore degli animali dei marchi di moda SandroMaje e Claudie Pierlot, di proprietà dell’azienda di moda francese SMCP Group, che conta 1.466 punti vendita in 40 paesi, tra cui l’Italia. Dopo aver interrotto l’uso della pelliccia l’anno scorso, il gruppo ha confermato a PETA Francia che smetterà di vendere articoli realizzati con pelli di serpenti, coccodrilli, struzzi, canguri e altri animali esotici.

“Ciascun articolo realizzato in pelle esotica è il prodotto di una sofferenza orribile da parte degli animali che sono stati uccisi in modi raccapriccianti per ottenerlo, compresi alcuni che sono stati scuoiati vivi mentre erano pienamente coscienti”, dice la direttrice di PETA Elisa Allen. “Plaudiamo alla decisione compassionevole di SMCP Group e incoraggiamo altri marchi a seguirne l’esempio”.

PETA ha pubblicato numerose inchieste sull’industria delle pelli esotiche, rivelando una crudeltà dilagante. Gli alligatori sono tenuti in acque fetide all’interno di capannoni malsani e bui fino alla loro uccisione, in cui il loro collo viene squarciato e un’asta di metallo viene ficcata nel loro cervello, spesso mentre sono pienamente coscienti. I serpenti vengono comunemente inchiodati ad un albero prima di essere squarciati da un’estremità all’altra e poi scuoiati vivi. E struzzi di un anno vengono trasportati in camion fino ai mattatoi, dove gli operai li capovolgono, li stordiscono e gli tagliano la gola.

SMCP Group aggiunge il proprio nome a una lista crescente di marchi di moda, stilisti e rivenditori – tra cui Chanel, Victoria Beckham, Vivienne Westwood e Paul Smith – che hanno tutti bandito le pelli esotiche dalle loro collezioni.

PETA – il cui motto recita, in parte, che “gli animali non sono nostri per essere indossati” – chiede ad altri importanti marchi di moda, come Louis Vuitton, Hermès e Prada, di introdurre il divieto per le pelli esotiche.

Per maggiori informazioni, visita PETA.org.uk.

#